Torna all'elenco dei progetti

Riutilizzo di apparecchiature obsolete e dimesse con tecnologia Open Source LTSP

I.T.C.G. "G.Spagna" Spoleto - PG e I.T.C. "Vittorio Emanuele II" Perugia

Descrizione della situazione presente nel contesto in cui opera l'Ente proponente il progetto

L‘I.T.C.G. "Spagna" è centro per la formazione professionale autorizzato dalla Regione Umbria; il sistema informatico è stato di recente integrato con postazioni linux operative su un laboratorio; il software OpenOffice.org è già in fase di introduzione nella didattica laboratoriale di diverse materie (Economia Aziendale, Trattamento Testi) e nell‘ECDL; la didattica dell‘informatica, nei corsi per ragionieri programmatori, è sviluppata anche con software Open Source (OpenOffice.org, MySQL, Joomla); il sito ufficiale dell‘istituto è stato realizzato mediante software Open Source (Joomla, MySQL)

Descrizione del progetto che l'Ente propone di attuare e ricadute che questo porterà nel contesto in cui lo stesso opera

Il progetto proposto è nato nell'ambito della rete di interscambi di informazioni ed esperienze di due scuole, l'I.T.C. "Vittorio Emanuele II" di Perugia e l'I.T.C.G. "G. Spagna" di Spoleto con analoghe esigenze ed offerte formative e servirà a confermare e rafforzare il continuo scambio di esperienze ed informazioni tra i soggetti che all'interno delle stesse si occupano del sistema informatico. Il progetto prevede la realizzazione delle seguenti attività:

  1. acquisto di n° 1 server, di adeguata potenza;
  2. acquisto di n° 20 schede di rete;
  3. attivazione di un corso di n° 12 ore di formazione ed addestramento di due rappresentanti della scuola sulla tecnologia LTSP;
  4. allestimento ed attivazione di un laboratorio di informatica utile per la didattica in generale ed in particolare per l‘insegnamento della materia 'Trattamento testi e dati‘, ove si utilizzi esclusivamente software Open Source (OpenOffice.org) in modalità terminal.
  5. allestimento ed attivazione di un "Internet Point” che sfruttando la connessione esistente e le attrezzature recuperate permetta la navigazione in internet con software Open Source (Firefox, etc.);
  6. consulenza ed assistenza di n° 6 ore per i problemi che sicuramente insorgeranno nella fase di sperimentazione con le classi di alunni, della tecnologia in oggetto;
  7. monitoraggio dei risultati, documentazione e divulgazione dell‘esperienza nella forma di un manuale di installazione, configurazione ed uso
  8. seminario finalizzato alla presentazione dei risultati del progetto alle scuole del distretto con possibile disseminazione dell‘esperienza fatta

Descrizione degli obiettivi che il progetto si propone

Gli obiettivi principali che il progetto si propone sono:

Gli obiettivi generali si sostanziano nella realizzazione di: un laboratorio di informatica con personal computer diskless riciclati; un internet point con personal computer diskless riciclati.

Descrizione delle fasi di attuazione del progetto

Fase dell' acquisizione delle attrezzature HW.
Dovendo seguire le procedure previste dalla legge; questo potrebbe occupare anche tempi lunghi. Sarà impiegato soltanto il coordinatore del progetto.
Fase della configurazione dell‘ hardware e dell‘ installazione del software.
Questa fase prevede: il recupero delle attrezzature dismesse, la verifica delle loro funzionalità e la relativa riattivazione. Saranno impiegati gli assistenti tecnici in servizio presso l‘istituto.
Fase della formazione, dell‘addestramento e della configurazione del server e dei client.
Questa fase prevede una serie di 6 incontri di due ore ciascuno fra l‘esperto e gli incaricati della sperimentazione individuati dalla scuola, un docente di informatica ed un insegnante tecnico pratico di laboratorio di informatica.
Fase della consulenza e dello sviluppo assistito dell‘esperienza.
Dopo l‘iniziale fase di formazione ed addestramento, l‘applicazione delle nuove conoscenze porterà gli insegnanti a sperimentare l‘impatto della nuova tecnologia sulla didattica. In questa fase, che potremmo chiamare di monitoraggio operativo, sarà indispensabile la consulenza e l‘assistenza di un esperto esterno con particolari competenze ed esperienze specifiche nel campo.
Seminario/incontro di presentazione dell'esperienza